Ministère de la culture Inrap

Stampa il programma

Select your region or print the program.

Scarica il programma come PDF

  • Lazio
34 risultati
Lazio, Frosinone, Castrocielo

Aquinum

Via Latina, 1, 03030 Castrocielo FR

https://aquinum.wordpress.com/

L’antica città di Aquinum sorgeva nella media valle del Liri, ai piedi del gruppo del monte Cairo (m. 1.669) in una vasta area pianeggiante lambita ad est da tre antichi laghi oggi prosciugati e bonificati (Vallone di Aquino), dove scorre un corso d’acqua, affluente di sinistra del Liri, denominato Le Forme d’Aquino.
Attualmente la città romana si estende in gran parte nel territorio comunale di Castrocielo (FR), così come l’Area archeologica recentemente inaugurata. Dal 2017 Aquinum è Monumento Naturale Regionale (D.P.R.L. 29 settembre 2017, n. 161 B.U.R.12 ottobre, n. 82; S.O. n. 1) costituito da due zone, una di 129 ettari con i resti monumentali della città tardo repubblicana e imperiale e l’altra di 3 ettari, istituita a tutela della zona umida della sorgente Capo d'Acqua.

Visita guidata

Le Terme Vecciane di Aquinum
Visita dell'edificio termale con gli archeologi impegnati sullo scavo.
20 persone per turno.
Per prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornate-europee-dellarcheologia-visita-aquinum-362575742807

Gratuito

Domenica 19 giugno de 10:00 à 17:00 (10; 11; 12; 15; 16; 17 orari di inizio delle visite guidate (20 persone per turno))Sabato 18 giugno de 10:00 à 17:00 (10; 11; 12; 15; 16; 17 orari di inizio delle visite guidate (20 persone per turno))

Qualunque pubblico

Scuole :

Scuole dell’infanzia, Elementari, Medie, Superiori

Conferenza

Aquinum: la poderosa città dell'acqua
Conferenza di presentazione della campagna di scavo 2022.
40 persone.
Per prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornate-europee-dellarcheologia-visita-aquinum-362575742807

Gratuito

Sabato 18 giugno de 18:00 à 19:00 (prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornate-europee-dellarcheologia-visita-aquinum-362575742807)

Qualunque pubblico

Visita guidata

I Romani alle Terme
Teatro immersivo nella nuova sala e visita notturna multimediale dell'area delle terme centrali.
15 persone.
Per prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornate-europee-dellarcheologia-visita-aquinum-362575742807

Gratuito

Sabato 18 giugno de 19:30 à 20:30 (per prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giornate-europee-dellarcheologia-visita-aquinum-362575742807)

Qualunque pubblico

Lazio, Frosinone, Arce

Parco Archeologico di Fregellae

Parco Archeologico di Fregellae: SS. 82 Valle del Liri km 84,600, Arce (FR)

sites.google.com/comune.arce.fr.it/fregellae/home

Fregellae tra edilizia pubblica e privata.
Nella giornata di domenica 19 giugno, presso il Parco Archeologico di Fregellae (Comune di Arce), si potranno visitare le antiche vestigia della città di Fregellae. La visita al sito sarà guidata dal Direttore scientifico del Parco. I turisti verranno coinvolti in un viaggio a ritroso nel tempo che consentirà loro di comprendere le vicende legate alle trasformazioni della città fino alla sua distruzione operata dai romani nel 125 a.C. Presso il sito archeologico saranno presenti, inoltre, stand enogastronomici di degustazione dei prodotti tipici del territorio. Le visite guidate al sito sono previse nei seguenti orari:
ore 9:00, ore 11:00, ore 15:00
Il biglietto di ingresso al Parco, comprensivo del servizio di guida, è di euro 3 a persona.

Degustazione

Stand enogastronomici
Degustazione e vendita di prodotti enogastronomici del territorio

3.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 09:00 à 17:00

Bambini, Famiglie, Scuole

Accessibilità

Disabilità mentale

Lazio, Frosinone, Ceprano

Museo Archeologico di Fregellae "A. Maiuri"

Corso della Repubblica 2, Ceprano (FR), 03024

https://linktr.ee/MAFregellae

In occasione della giornata europea dell’archeologia un percorso alla scoperta della storia e della simbologia del territorio, dal Parco Archeologico al Museo. La giornata inizierà con la visita al Parco di Fregellae, proseguirà attraverso un percorso urbano che ci permetterà di ammirare la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Chiesa dell’Annunziata , la Torre Medievale e gli Antichi Portali della Via Latina con il ricercatore storico e autore di libri sul tema Giancarlo Pavat e di Teresa Ceccacci, Scrittrice e Direttore Scientifico del Museo di Fregellae.
La giornata terminerà con la visita al Museo Archeologico di Ceprano.
E tanto altro ancora: degustazioni, prodotti del territorio e possibilità di pranzo con menù turistico presso ristoranti di zona.

Visita guidata

Visita guidata, Ceprano arcana e Fregellae
Ore 9,00 – Sito Archeologico di Fregellae (FR), il punto preciso verrà comunicato in fase di prenotazione.
Termine previsto alle ore 14.00 – Possibilità di pranzo con menù turistico presso ristorante locale. Comunicare anticipatamente adesione
---------------------------------------------
DATI TECNICI
*Obbligo scarponi da trekking o da ginnastica - Zaino - Acqua (minimo 2 litri) – snack
- Difficoltà: Poco impegnativo
A chi è rivolto? A chi abbia voglia di scoprire luoghi nuovi e sia attratto dalla storia.
Bambini/ragazzi: dai 6 anni in su.
Cani: sì
---------------------------------------------
SEZIONE SOCI ITINARRANDO:
*L'attività proposta prevede un contributo di 10 euro comprensivo di: Biglietto di ingresso al Parco Archeologico di Fregellae, Trekking urbano, biglietto di ingresso al Museo Archeologico di Ceprano, bus navetta di ritorno da Ceprano a Fregellae. Pagamento anticipato su conto bancario o PostePay.

10.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 09:00 à 14:00

Bambini, Famiglie, Adulti

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle, Disabilità mentale

La visita per le persone con disabilità motorie è fortemente consigliata per il Museo Archeologico e se ritenuto opportuno anche nel centro storico.

Degustazione

Degustazione prodotti tipici
Termine previsto della visita guidata alle ore 14.00 –degustazioni, prodotti del territorio e possibilità di pranzo con menù turistico presso un ristorante locale. Comunicare anticipatamente adesione

10.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 10:00 à 14:00

Qualunque pubblico

Accessibilità

Disabilità visiva, Disabilità uditiva, Disabilità mentale

Circuito di scoperta

Il percorso di “Ceprano arcana e Fregellae“
Dal Parco archeologico di Fregellae, un trekking urbano fino al Museo di Ceprano.
In occasione della giornata nazionale dell’archeologia un percorso alla scoperta della storia e della simbologia del territorio.
Con Itinarrando, l’arte di camminare raccontando, Itinerari del Mistero e il Mistery Team.
Evento Patrocinato dal Comune di Ceprano e dal Comune di Arce,
Prenotazioni e maggiori dettagli: +39 380 765 18 94 , preferibilmente su WhatsApp o sms.
Attività destinata ai soci Itinarrando, con possibilità di entrare nell'associazione per l'accasione della camminata del 19 giugno.
Per i soci la quota di €10 che comprende: Biglietto di ingresso al Parco Archeologico di Fregellae, Trekking urbano, biglietto di ingresso al Museo Archeologico di Ceprano, bus navetta di ritorno da Ceprano a Fregellae.

10.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 09:00 à 14:00

Bambini, Famiglie, Adulti

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle, Disabilità mentale

Lazio, Latina, Terracina

Foro Emiliano di Terracina

Piazza Municipio 04019 Terracina

La piazza del Foro Emiliano con i suoi monumenti e il sottostante sistema di gallerie sostruttive costituisce un complesso monumentale di eccezionale valore archeologico, architettonico ed urbanistico; il lastricato, in particolare, databile fra la fine del I sec. a.C. e i primi decenni del I sec. d.C., è considerato un esempio unico di pavimentazione di età romana, ancora in uso dopo circa 2.000 anni con funzione di centro primario della vita amministrativa, civile e religiosa della città. Molto importante è anche l’adiacente teatro romano, da alcuni decenni oggetto di scavi archeologici che hanno restituito buona parte delle strutture antiche e importanti reperti scultorei.

Visita guidata

Il Foro Emiliano di Terracina e i suoi monumenti
Venerdì 17 giugno: Il Foro Emiliano e l'architettura sacra.
Sabato 18 giugno: Il Foro Emiliano e il teatro romano.
Domenica 19 giugno: Il Foro Emiliano e il sistema sostruttivo (esterno).

3.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 18:00 à 20:00 Sabato 18 giugno de 18:00 à 20:00 Venerdì 17 giugno de 18:00 à 20:00

Qualunque pubblico

Lazio, Latina, Priverno

Museo Archeologico di Priverno

Piazza Giovanni XXIII, 04015 Priverno LT

www.privernomusei.it

Un Museo che mette in mostra i risultati di un ventennio di attività di scavo e ricerca per raccontare la storia di Privernum romana. Ospitato in una dimora storica di prestigio, in pieno centro cittadino, il Museo Archeologico, attraverso una collezione di oltre 1000 pezzi accompagnata da un efficace apparato didattico, offre un percorso di visita, articolato in 13 sale, che porta a scoprire le più antiche fasi di vita del territorio, dall’età protostorica al nascere e alla vita della colonia romana di Privernum, e ne ricompone un’immagine plasmata in tutti i variegati e molteplici aspetti di quella che fu la sua vita cittadina durante tutta l’età romana (secc. V-VI d.C.) fra ricchissimi mosaici, statue, ritratti, iscrizioni e oggetti della vita quotidiana.

Circuito di scoperta

Rovistando nei magazzini di scavo. Ricerca, catalogazione, conservazione e i reperti riprendono vita
Una visita speciale nei magazzini di scavo del Museo Archeologico accompagnati da un archeologo che, reperti alla mano, illustrerà la metodologia di studio dei vari materiali, per far comprendere come questi oggetti divengano testimoni della storia.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 17:00 à 19:00
Accessibilità

Disabilità visiva

Dimostrazione

La bottega dello scultore, dalla pietra al monumento
Incontro laboratorio con Giovanna Campoli, pittrice e scultrice, che si terrà all'interno delle sale del Museo Archeologico. L'artista illustrerà le tecniche di realizzazione di una scultura architettonica e farà conoscere al pubblico arte e trucchi di questo antico mestiere.

Gratuito

Domenica 19 giugno de 18:00 à 19:00

Qualunque pubblico

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle, Disabilità visiva

Lazio, Latina, Priverno

Parco Archeologico Privernum

Strada Regionale 609 Carpinetana - Inizio strada per Maenza- Località Mezzagosto.

Https://www.parcoprivernum.it

Il Parco archeologico Privernum apre le porte a tutti, in occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia. Sabato 18 giugno ore 10/13
L'ingresso ed il Laboratorio di Scavo Simulato in questa speciale mattinata, sono Gratuiti.
Il laboratorio di scavo archeologico simulato si pone come obiettivo quello di educare i ragazzi, alla comprensione del mondo della ricerca storico-archeologica attraverso la pratica concreta delle tappe fondamentali che caratterizzano il mestiere dell’archeologo e del ricercatore.

Si tratta di una specifica attività pratica che risponde ampiamente alla finalità di sviluppare le attitudini e le capacità relazionali dei ragazzi, lo spirito “investigativo”, la percezione visiva e tattile, nonché le abilità manuali.

Dimostrazione

LABORATORIO DI SCAVO SIMULATO
Le nostre archeologhe e storiche dell'arte guideranno i ragazzi nella simulazione delle attività di scavo,pulizia e controllo reperti.
Alla fine sarà rilasciato l'attestato di “ARCHEOLOGO PER UN GIORNO“

8.00 €

Sabato 18 giugno de 10:00 à 1050 et de 11:00 à 11:50

Qualunque pubblico

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle

Accesso persone con mobilità ridotta

Lazio, Rieti, Valle del Velino

Cerealia Festival / RISERVA NATURALE REGIONALE LAGHI LUNGO E RIPASOTTILE

RISERVA NATURALE REGIONALE LAGHI LUNGO E RIPASOTTILE

www.cerealialudi.org

Lezioni aperte sulle bonifiche operate dai Romani, visite guidate all’interno della Riserva, ai reperti archeologici e ai campi sperimentali di coltivazione dei cereali, con dimostrazioni dell’antica tecnica di tintura con il guado e degustazioni a base dei prodotti agroalimentari tradizionali che caratterizzano la zona.
Una delle più belle valli dell’Appennino: un lembo di terra del Lazio che si incunea tra Marche, Umbria e Abruzzo, solcato dal fiume Velino e caratterizzato da una natura intatta e splendente, capace di regalare affascinanti scenari. Qui, dalla ricerca del senatore Strampelli, un secolo fa, sono nate importanti varietà di frumento.

Lazio, Roma, Roma

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Piazzale di Villa Giulia 9

www.museoetru.it

Fatta edificare da papa Giulio III, Giovanni Maria Ciocchi del Monte, tra il 1550 e il 1555, Villa Giulia è uno splendido esempio di villa rinascimentale. Cuore della Villa è lo splendido Ninfeo, accessibile dalla Loggia del Giardino Centrale, le cui fontane sono alimentate dall'antico Acquedotto Vergine.
Alla progettazione della Villa partecipano i più grandi artisti dell’epoca, Jacopo Barozzi da Vignola (“architetto di S. Santità“) e Bartolomeo Ammannatie Giorgio Vasari, mentre l’apparato decorativo è stato affidato a Prospero Fontana supportato da un'équipe di artisti, tra cui Pietro Venale da Imola e il giovane Taddeo Zuccari.
Nel 1889, la Villa diviene sede del Museo Nazionale Etrusco, con innumerevoli capolavori tra cui il Sarcofago degli Sposi.

Circuito di scoperta

RomArché
“RomArché. Parla l’archeologia”, festival annuale dedicato all’archeologia, in particolare agli strumenti per la divulgazione storica (libri, laboratori, rievocazione, performance), ha come fiore all’occhiello la rassegna espositiva del libro di archeologia, di antropologia, di storia e di storia dell’arte.

Quest’anno RomArché offre al pubblico un ricco programma fatto di presentazioni di libri, conferenze, incontri, rievocazione storica, laboratori didattici, visite guidate, una lezione-evento sugli Etruschi e un concerto al tramonto.

3.00 €, Ci sono tariffe scontate

Sabato 18 giugno de 09:00 à 23:00 Domenica 19 giugno de 09:00 à 19:00

Qualunque pubblico

Accessibilità

Disabilità visiva

visite tattile

Lazio, Roma, Roma

Parco Archeologico dell'Appia Antica - Villa dei Quintili

Via Appia Nuova 1092

https://www.parcoarcheologicoappiaantica.it/

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica è un Istituto autonomo del Ministero della Cultura che esercita le proprie competenze nell’ambito della tutela, della conservazione e della valorizzazione al fine di promuovere l’ambito territoriale attraversato dall'antica via Appia con il suo patrimonio culturale, materiale e immateriale, archeologico, monumentale e paesaggistico.
Il Parco ha in consegna un ampio tratto dell’antica via Appia con i monumenti sui lati, e i siti di Cecilia Metella e Castrum Caetani, Capo di Bove, Villa dei Quintili e Santa Maria Nova, il Parco delle Tombe della via Latina, il complesso degli Acquedotti, la Villa dei Sette Bassi, l’Antiquarium di Lucrezia Romana.

Circuito di scoperta

Alla scoperta della Villa dei Quintili
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Servizio Educativo del Parco propone nella Villa dei Quintili un’attività per bambini dai 6 ai 12 anni.
“Alla scoperta della Villa dei Quintili” porterà infatti i bimbi alla scoperta della magnifica villa di età imperiale attraverso una serie di tappe. Come in una caccia al tesoro, i partecipanti dovranno rispondere ad alcune domande e risolvere dei quiz per arrivare a scoprire i suoi tesori nascosti.
L’attività, gratuita, è aperta a un massimo di 15 bambini con prenotazione alla mail pa-appia.servizioeducativo@beniculturali.it
L’attività è gratuita. Ingresso con Appia Card o biglietto giornaliero (gratuito per gli under 18).
Appuntamento alle 9.30 all’ingresso della Villa dei Quintili in via Appia Nuova 1092.
Si consiglia di munirsi di acqua, cappelli e scarpe comode.

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 09:30 à 12:30

Bambini, Famiglie

Scuole :

Elementari

Lazio, Roma, Roma

Parco Archeologico dell'Appia Antica - Tombe della via Latina

Via dell'Arco di Travertino 151, 00178, Roma

https://www.parcoarcheologicoappiaantica.it/

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica è un Istituto autonomo del Ministero della Cultura che esercita le proprie competenze nell’ambito della tutela, della conservazione e della valorizzazione al fine di promuovere l’ambito territoriale attraversato dall'antica via Appia con il suo patrimonio culturale, materiale e immateriale, archeologico, monumentale e paesaggistico.
Il Parco ha in consegna un ampio tratto dell’antica via Appia con i monumenti sui lati, e i siti di Cecilia Metella e Castrum Caetani, Capo di Bove, Villa dei Quintili e Santa Maria Nova, il Parco delle Tombe della via Latina, il complesso degli Acquedotti, la Villa dei Sette Bassi, l’Antiquarium di Lucrezia Romana.

Spettacolo

Captio virginis, rievocazione storica
Alle 9.30 e alle 11.30 l’area archeologica delle tombe della via Latina ospiterà la Captio virginis, rievocazione storica del Gruppo Storico Romano.
Un viaggio nell’antica Roma con la rappresentazione della Captio virginis, ovvero “la presa della vergine”. Nel corso delle due rappresentazioni sarà ricordato il rito romano nel corso del quale il Pontefice Massimo (la più alta carica religiosa), nominava una nuova vestale, scelta tra le fanciulle patrizie. A partire da quel momento la vestale lasciava la patria potestas e andava ad abitare presso l’atrium Vestae, nel foro romano.
Attività gratuita senza prenotazione.

Gratuito

Domenica 19 giugno de 09:30 à 13:00

Bambini, Famiglie, Adulti, Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Parco Archeologico dell'Appia Antica - Complesso di Capo di Bove

Via Appia Antica 222

https://www.parcoarcheologicoappiaantica.it

Il Parco Archeologico dell’Appia Antica è un Istituto autonomo del Ministero della Cultura che esercita le proprie competenze nell’ambito della tutela, della conservazione e della valorizzazione al fine di promuovere l’ambito territoriale attraversato dall'antica via Appia con il suo patrimonio culturale, materiale e immateriale, archeologico, monumentale e paesaggistico.
Il Parco ha in consegna un ampio tratto dell’antica via Appia con i monumenti sui lati, e i siti di Cecilia Metella e Castrum Caetani, Capo di Bove, Villa dei Quintili e Santa Maria Nova, il Parco delle Tombe della via Latina, il complesso degli Acquedotti, la Villa dei Sette Bassi, l’Antiquarium di Lucrezia Romana.

Conferenza

Considerazioni sulla campagna di scavo al Castrum Caetani: un impianto medievale da riscoprire
Domenica 19, a partire dalle 16.00, nel Complesso di Capo di Bove, in via Appia antica 222, un pomeriggio di studi tutto dedicato ai primi risultati emersi nel corso degli scavi del Castrum Caetani.
Nel corso dell’incontro saranno presentati gli esiti preliminari delle indagini e saranno mostrati al pubblico alcuni tra i più interessanti reperti riportati in luce nel corso delle indagini.
In occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia, un pomeriggio di studi tutto dedicato ad illustrare i primi risultati disponibili dallo scavo che si è recentemente chiuso al Castrum Caetani e che, finalmente, ha documentato su base stratigrafica la reale portata dell'insediamento che i Caetani tentarono alle porte di Roma, ad inizio del Trecento.
Una serie di ulteriori relazioni, affidate ad esperti archeologi e storici, contestualizzeranno il tentativo di Bonifacio VIII di spostare l'asse del suo potere da Anagni a Roma, causando la prima crociata della storia tra due famiglie pienamente cristiane, come i Caetani e i Colonna.
Durante l'evento sarà possibile vedere anche i più significativi reperti recuperati dallo scavo, i quali verranno illustrati dagli archeologi di Eos Arc che hanno condotto sul campo la ricerca.

PROGRAMMA:
Ore 16,00: arch. Simone Quilici (Direttore Parco Archeologico dell’Appia Antica): Un progetto di archeologia pubblica per il Parco dell’Appia
Ore 16,15: dott. Emanuele Giannini (Eos Arc): Dallo scavo alla
valorizzazione
Ore 16,30: dott. Emiliano Bultrini (Università di Tor Vergata):
La parabola dei Caetani a Roma tra Bonifacio VIII e Clemente V
Ore 17,00: prof. Giuseppe Romagnoli (Università della Tuscia): L'incastellamento nel Lazio settentrionale: archeologia e storia
Ore 17,30: dott. Stefano Roascio (Parco Archeologico dell’Appia Antica): Il Castrum Caetani, tracce di una villanova interrotta
Ore 18,00: prof. Pio Pistilli (Università La Sapienza): Caratteri delle committenze Caetani tra fine XIII e primi del XIV secolo
Ore 18,30: dott. Valerio Frabotta (EosArc), dott. Gianfranco De Rossi (EosArc): il tavolo dei reperti, spaccato della cultura materiale dallo scavo

Gratuito

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

ICA - Istituto Centrale per l'Archeologia

Via di San Michele, 22

http://www.ic_archeo.beniculturali.it/

L’ICA è un istituto del Ministero della Cultura dotato di autonomia speciale che svolge funzioni in materia di studio e di ricerca nel settore dell’archeologia. Nell’ambito di tali attività si occupa di linee di indirizzo, standard, misure di coordinamento e, in particolare, della predisposizione di linee guida, elaborate in accordo col Servizio II – Tutela dei beni archeologici della DG ABAP, in materia di salvaguardia, conservazione e tutela del patrimonio archeologico. Promuove a livello internazionale il ruolo dell’archeologia italiana, anche organizzando in Italia e all’estero iniziative apposite, convegni, seminari, esposizioni temporanee e rendendo noti mediante pubblicazioni scientifiche i risultati delle ricerche effettuate.

Workshop

ACQUA, FUOCO E FARINA - processi di panificazione tra etnoarcheologia e cultura materiale
Per l'edizione 2022 delle Giornate Europee dell'Archeologia, l'ICA organizza, in collaborazione con la Soprintendenza speciale di Roma, il Parco archeologico di Ostia antica e l'Ufficio VI della Direzione generale per la Diplomazia pubblica e culturale del MAECI, una due giorni di iniziative sul tema della panificazione, tra passato e presente, che avrà come protagoniste varie équipe di ricerca che operano in Italia e all'estero.

Si parte con il Workshop di venerdì 17 giugno, ospitato nella meravigliosa sede del Museo Ninfeo di Piazza Vittorio a Roma (e in diretta streaming sulla pagina Facebook dell'ICA) che si chiuderà con una “degustazione a tema“.

Nei giorni che precedono l'evento l'ICA pubblicherà quotidianamente sul proprio canale YouTube una selezione dei video ricevuti in esito alla call lanciata lo scorso mese di marzo. I video, tutti incentrati sulla tematica della produzione del pane, verranno rilasciati all’interno dell’apposita playlist intitolata “Il nostro video quotidiano” pensata come introduzione tematica al workshop.

Sabato 18 giugno le iniziative si sposteranno al Parco archeologico di Ostia antica, con laboratori didattici per bambini e una visita guidata che toccherà “i luoghi del grano e del pane“.

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 10:00 à 17:00

Qualunque pubblico

Scuole :

Superiori

Lazio, Roma, Roma

Galleria Spada

13 Piazza Capo di Ferro 00186 Roma

http://galleriaspada.beniculturali.it

Collocata all'interno di uno dei palazzi rinascimentali più belli di Roma, il cinquecentesco Palazzo Capodiferro, la Galleria Spada ospita nelle sue quattro Sale una celebre collezione di pittura barocca, creata nel corso del Seicento dai cardinali Bernardino (1594-1661) e Fabrizio Spada (1643- 1717). La finezza della raccolta, che ancora si presenta come in una quadreria del XVII secolo, conferisce a questo luogo un fascino unico, accentuato da una caratteristica dimensione “minore“ e riservata.

Visita guidata

Archeologia e collezionismo nella Galleria Spada
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, la Galleria Spada dedica una visita guidata domenicale alla propria collezione archeologica, formatasi nel corso di tre secoli.
La raccolta di antichità degli Spada conserva esempi di rilievo della produzione romana imperiale e concorre ad illustrare, con le sue modifiche, i suoi restauri e i suoi allestimenti, il fenomeno del collezionismo barocco a Roma. I pezzi archeologici, esposti sugli arredi originali all’interno delle sale decorate nel Seicento, esemplificano il gusto e le scelte dei cardinali Bernardino e Fabrizio Spada e testimoniano di un particolare aspetto del collezionismo familiare, ovvero quello che si realizza per via “dotale”, attraverso l’arricchimento apportato dai patrimoni giunti attraverso i matrimoni della casata.
La visita si concluderà nel Giardino Segreto, dove si trova la stupefacente invenzione architettonica realizzata dall’architetto Francesco Borromini nel 1653, ovvero la Colonnata prospettica.
La prenotazione è obbligatoria al numero 06.6832409 (martedì chiuso)
La visita guidata è inclusa nel biglietto d'ingresso alla Galleria (intero 5 euro, ridotto 2 euro, gratuità di legge)

5.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 10:30 à 11:30

Adulti

Visita guidata

The Spada Gallery and the archaeological collection
On the European Days of Archeology, the Spada Gallery dedicates a guided tour to its archaeological collection, formed over three centuries.
Generally overshadowed by the importance and notoriety of the painting collection, the Spada antiquities shows important examples of Imperial Roman sculpture and helps to illustrate the phenomenon of Roman collecting during the 17th Century. On the occasion, it will be possible to meet, as in a portrait gallery, the many faces of classical antiquity now displayed in the rooms adorned with Seventeenth-Century masterpieces collected by Cardinals Bernardino and Fabrizio Spada.
The visit ends in the Secret Garden, where architect Francesco Borromini built in 1653 the amazing Perspective Colonnade.
Reservations are required at 06.6832409 (closed on Tuesdays)
Guided tour included in museum ticket (5 euro, 2 euro)

5.00 €, Ci sono tariffe scontate

Sabato 18 giugno de 10:00 à 11:00

Adulti

Visita guidata

Il volto nascosto della Galleria Spada: la collezione archeologica
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, la Galleria Spada dedica una visita guidata pomeridiana alla propria collezione archeologica, formatasi nel corso di tre secoli.
Generalmente messa in ombra dalla rilevanza e dalla notorietà della collezione di pittura, la raccolta di antichità degli Spada conserva esempi di rilievo della produzione romana imperiale e concorre ad illustrare, con le sue modifiche, i suoi restauri e i suoi allestimenti, il fenomeno del collezionismo barocco a Roma. Nell’occasione, sarà possibile incontrare, come in una galleria di ritratti, i tanti volti dell’antichità classica ora collocati nelle sale adorne dei capolavori seicenteschi dei cardinali Bernardino e Fabrizio Spada.
La visita si concluderà nel Giardino Segreto, dove si trova la stupefacente invenzione architettonica realizzata dall’architetto Francesco Borromini nel 1653, ovvero la Colonnata prospettica.
La prenotazione è obbligatoria al numero 06.6832409 (martedì chiuso)
La visita guidata è inclusa nel biglietto d'ingresso alla Galleria Spada (intero 5 euro, ridotto 2 euro, gratuità di legge)

5.00 €, Ci sono tariffe scontate

Venerdì 17 giugno de 17:30 à 18:30

Adulti

Lazio, Roma, Roma

Sito archeologico Arco di Malborghetto...

1 via Barlassina , via Flaminia km 19,400, 00036 Roma

oprintendenzaspecialeroma.it/schede/arco-di-malborghetto_2972/

Visite guidate all'Arco quadrifronte di età costantiniana, lungo la via Flaminia, collegato alla battaglia di Ponte Milvio tra Costantino e Massenzio, il 28 ottobre del 312 d.C.. Spogliato delle decorazioni esterne, fu riutilizzato nel Medio Evo come fortilizio, chiesa, casale, stazione di posta. Recuperato e restaurato alla fine del XX secolo. Contiene un piccolo museo del territorio, con reperti dai monumenti sepolcrali lungo la via Flaminia..Bella posizione panoramica sull'Agro Veientano e sulla valle del Tevere.

Visita guidata

Da Malborghetto a Ponte Milvio. L'arco di Malborghetto testimone della storia
visita guidata all'area archeologica e al museo, corredata da letture di testimonianze storiche. Sabato 18 ore 10.30; domenica 19 ore 16.30. Accesso gratuito, in piccoli gruppi a seconda della normativa vigente, con prenotazione formello@archeoclubitalia.org

Gratuito

Domenica 19 giugno de 10:30 à 12:00 Sabato 18 giugno de 10:30 à 12:00

Qualunque pubblico

impossibile l'accesso al museo se esiste difficoltà motoria.

Lazio, Roma, Civitavecchia

Il passaggio dei Longobardi in Italia

3 via Braccianese Claudia 00053 Civitavecchia

https://www.lemusenews.it/

Evento online. Documento di carattere storico “Il passaggio dei Longobardi in Italia“ a cura della giornalista Sara Fresi (laureata magistrale Storia e Società) verrà pubblicato nel quotidiano web Le Muse News - www.lemusenews.it, sezione “Attività di Ricerca“.
Il progetto ha l'obiettivo di argomentare aspetti sociali, economici, politici e culturali dei Longobardi. Verrà menzionato il Sito Unesco “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)“ costituito da: il Tempietto Longobardo a Cividale del Friuli; il complesso monastico di San Salvatore e Santa Giulia a Brescia; il castrum di Castelseprio-Torba; il Tempietto del Clitunno a Campello; la Basilica di San Salvatore a Spoleto; la Chiesa di Santa Sofia a Benevento; il Santuario Garganico di San Michele a Monte Sant’Angelo.

Contenuto digitale

Il passaggio dei Longobardi in Italia
Documento di carattere storico “Il passaggio dei Longobardi in Italia“ a cura della giornalista Sara Fresi (laureata magistrale Storia e Società) verrà pubblicato nel quotidiano web Le Muse News - www.lemusenews.it, sezione “Attività di Ricerca“.
Il progetto ha l'obiettivo di argomentare aspetti sociali, economici, politici e culturali dei Longobardi. Verrà menzionato il Sito Unesco “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)“.

Gratuito

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

9 A Piazza Santa Croce in Gerusalemme 00185 Roma

Museo posto all'interno dell'area archeologica del comprensorio di S. Croce in Gerusalemme a ridosso delle mura Aureliane. Nel Museo sono conservati preziosi strumenti musicali di varie epoche provenienti dalla collezione Evan Gorga e da successivi acquisti. Il Museo dispone anche di un auditorium.

Conferenza

Giornate Europee dell'Archeologia al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Per le GIORNATE EUROPEE DELL’ARCHEOLOGIA il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali propone al pubblico un ricco programma di visite guidate, conferenze e concerti.


PROGRAMMA

Venerdì 17 giugno ore 17,00

RISONANZE - SEZIONE ARCHEOLOGICA
presentazione della sezione archeologica
a cura di Sonia Martone
con la collaborazione di Massimo Monti, Carolina Vigliarolo ed Elisabetta Samà



Sabato 18 giugno ore 18,00

Musica e danza nell’antica Roma
Conferenza concerto e confronto con il pubblico
a cura di Ludi Scaenici



Domenica 19 Giugno ore 16,00
Visita guidata con la direttrice Sonia Martone
e reading musicale “Quando il colore dipinge la vita” alle 17,30


gli eventi sono inclusi nel biglietto d'ingresso al Museo - ingresso fino a esaurimento posti

5.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 16:00 à 19:30 Sabato 18 giugno de 18:00 à 19:30 Venerdì 17 giugno de 17:00 à 19:30

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Parco archeologico di Ostia antica

717 viale dei Romagnoli 00119 Roma

Il Parco archeologico di Ostia antica, nato nel 2016, comprende l'area archeologica dell'antica città di Ostia, porta di Roma sulla foce del Tevere, con le sue ricche testimonianze legate alla vita quotidiana e ai commerci. Il Parco comprende inoltre l'area dei porti imperiali di Claudio e di Traiano, nel Comune di Fiumicino, la Necropoli di Porto all'Isola Sacra, il nuovissimo Museo delle Navi romane di Fiumicino e il Castello rinascimentale di papa Giulio II, oltre a molti altri monumenti minori.

Visita guidata

I luoghi del grano e del pane
Visita a tema agli scavi di Ostia antica condotta da Claudia Tempesta, archeologa del Parco archeologico di Ostia antica. Itinerario previsto: Mosaico delle Province, Piazzale delle Corporazioni, Grandi Horrea, Molino del Silvano, marmi e
doli del piazzale antistante all'Antiquarium, Piccolo Mercato e Caseggiato dei Misuratori di Grano, Aula dei Mensores, Caseggiato dei Doli. Durata complessiva prevista circa 2 ore, numero partecipanti max 30, prenotazione obbligatoria pa-oant.laboratorididattici@beniculturali.it

Gratuito

Sabato 18 giugno de 17:00 à 19:00

Adulti

Workshop

Dal grano...pane!
Claudia Parente, dell'associazione culturale Darwin, mostrerà ai bambini come si produceva il pane nell'antica Ostia. I partecipanti (6-13 anni) realizzeranno un impasto di pane con lievito madre, da cuocere a casa. Gratuito per bambini e accompagnatori, prenotazione obbligatoria pa-oant.laboratorididattici@beniculturali.it

Gratuito

Sabato 18 giugno de 17:00 à 18:30

Famiglie

Visita guidata

Il ciclo del pane
Al termine del laboratorio didattico “dal grano...pane“, l'archeologa Claudia Petrini accompagnerà le famiglie in una breve visita per scoprire il ciclo di produzione del pane: dagli horrea (granai) si passerà al Molino del Silivano, dove si produceva il pane, fino al thermopolium, la locanda dove veniva consumato. Gratuito per bambini (età 6-13 anni) e accompagnatori, prenotazione obbligatoria pa-oant.laboratorididattici@beniculturali.it

Gratuito

Sabato 18 giugno de 18:30 à 19:00

Famiglie

Workshop

Giochiamo insieme!
L'archeologo Franco Tella mostrerà alle famiglie come si divertivano i bambini dell'antica Ostia. Per bambini (6-13 anni) e genitori, prenotazione obbligatoria all'indirizzo pa-oant.laboratorididattici@beniculturali.it

Gratuito

Domenica 19 giugno de 17:00 à 19:00

Famiglie

Lazio, Roma, Roma

Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti decorative, il Costume e la Moda dei secoli XIX e XX

18 via Boncompagni 00187 Roma

www.direzionemuseistataliroma.beniculturali.it/istituti/museo-boncompagni-ludovisi-per-le-ar

Casa museo dell'inizio del XX secolo appartenuta alla famiglia Boncompagni Ludovisi, destinata a centro di promozione e documentazione delle Arti decorative, della Moda e del Costume, inteso come evoluzione del gusto sociale, del periodo moderno.

Visita guidata

Racconti di archeologia: dagli Horti Sallustiani al Villino Boncompagni Ludovisi
In occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia dal 17 al 19 giugno, il Museo Boncompagni Ludovisi dedicherà delle visite tematiche al passato “archeologico“ del Villino Boncompagni Ludovisi.

Visite guidate gratuite a cura di Alba Serino (max 25 persone a visita - prenotazione telefonica obbligatoria +39 06 42824074)

venerdì 17 giugno ore 17.30 (visita in italiano)

sabato 18 giugno ore 17.30 (visita in italiano)

domenica 19 giugno ore 17.00 (visita in italiano)

domenica 19 giugno ore 18.00 (visita in inglese)

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 17:30 à 18:30 Sabato 18 giugno de 17:30 à 18:30 Domenica 19 giugno de 17:00 à 18:00 Domenica 19 giugno de 18:00 à 19:00

Famiglie, Adulti

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle

Lazio, Roma, Roma

Parco dell'Aqua Virgo

via di Pietralata 168, Roma

In Via di Pietralata corre uno dei pochi tratti di Acquedotto Vergine costruito fuori terra. Il tempo e i numerosi interventi di manutenzione hanno trasformato l’aspetto dell’antico acquedotto antico fino a farlo sembrare un muro. L’osservazione della struttura sarà l’occasione per far conoscere ai cittadini un magnifico monumento e le sue trasformazioni nel tempo.
La Sovrintendenza in collaborazione con L’associazione Culturale Quattro Sassi offre un laboratorio aperto a tutti, affinchè ciascuno contribuisca con la sua osservazione e con la propria esperienza personale alla lettura delle fasi storiche del monumento, mettendo in gioco capacità di analisi e curiosità.

Workshop

Archeologi per un giorno: la storia sulle pareti dell’Aqua Virgo
È prevista traduzione in Lingua dei segni italiana-LIS.
Le persone sorde potranno prenotare tramite il servizio multimediale gratuito CGS Comunicazione Globale per Sordi di Roma Capitale -collegandosi al sito https://cgs.veasyt.com/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30. 

Gratuito

Domenica 19 giugno de 10:30 à 12:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Villa di Massenzio

Via appia Antica 153

L’evento permetterà al pubblico di immergersi nella storia attraverso un processo che passa per la curiosità, l’interazione, il coinvolgimento, la partecipazione e la restituzione.
L’obiettivo è quello di far acquisire conoscenza e consapevolezza del proprio passato e delle tradizioni attraverso un approccio alternativo e complementare a quello spesso proposto dalla scuole. Le attività proposte consentiranno di toccare con mano quello che adulti e bambini hanno letto nei libri e visto nei documentari.

Workshop

Fortuna Victrix
Si offrirà un salto indietro nel tempo, permettendo di capire come vivevano, quali fossero le abitudini e i giochi degli antichi. Saranno allestiti tavoli didattici e laboratori sui temi: esercito, abbigliamento, medicina, alimentazione, cosmesi, conio e monetazione, agrimensura, affresco, mosaico e tessitura. Si svolgeranno inoltre spettacoli che metteranno in scena i riti sacri e danze storiche, sono previsti inoltre approfondimenti sull’armamento dei legionari e sulle funzioni dei pretoriani

Gratuito

Domenica 19 giugno de 10:00 à 18:00 Sabato 18 giugno de 10:00 à 18:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

La cd. Villa di Plinio

Pineta di Castel Fusano, area archeologica della Villa della Palombara o c.d. di Plinio

Dopo i recenti lavori di restauro viene aperta per la prima volta al pubblico la villa romana della Palombara a Castel Fusano, identificata fino al secolo scorso con la villa d’otium di proprietà di Plinio il Giovane e descritta in una celebre lettera all’amico Gallo. Si tratta di una villa marittima di età repubblicana, progressivamente ingrandita e abbellita con mosaici in età imperiale, fino al suo abbandono, da porsi probabilmente già nel III secolo d.C. La villa sorgeva sulla spiaggia, fra questa e l’antica via litoranea, nota come via Severiana.

Visita guidata

Visita guidata alla cd. Villa di Plinio
La visita comprende il settore del peristilio, una parte del settore residenziale e le terme con mosaico pavimentale, inseriti in un contesto paesaggistico di straordinaria bellezza, oltre ad una piccola basilica funeraria di culto cristiano, costruita nel V secolo in prossimità dell’antica via Severiana.

Info e prenotazione obbligatoria allo 060608.

4.00 €

Sabato 18 giugno de 16:00 à 17:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Museo dell'Ara Pacis

Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli)

L’incontro avrà come filo conduttore l'affascinante vicenda della riscoperta e del recupero del monumento. Documentata sin dal XVI secolo e conclusasi solo quattro secoli dopo, l'attività di rinvenimento dei frammenti e di scavo vero e proprio dell'Ara si conclude nel 1938 con la ricomposizione del monumento. Attraverso un’attenta osservazione, scopriremo insieme le tracce di questa straordinaria storia di riscoperta. Prenotazione obbligatoria allo 060608.
È prevista traduzione in Lingua dei segni italiana-LIS. Le persone sorde potranno prenotare tramite il servizio gratuito CGS Comunicazione Globale per Sordi di Roma Capitale - collegandosi al sito https://cgs.veasyt.com/ dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30. 

Visita guidata

Il recupero dell'Ara Pacis: storia di un'impresa straordinaria

9.50 €, Ci sono tariffe scontate

Venerdì 17 giugno de 11:00 à 12:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Musei Capitolini

Piazza del Campidoglio 1 Roma

Laboratorio di archeologia che si svolgerà all'interno del giardino del Belvedere Tarpeo. A una prima fase, teorica, con una spiegazione sui mestieri che studiano la storia, tra cui l'archeologo, seguirà una seconda, pratica, con la simulazione di uno scavo. In questa, attraverso l’utilizzo di vasche e materiali di diverso colore, si introdurrà in modo semplice il concetto di stratigrafia. I bambini, scavando con palette di plastica, riporteranno alla luce gli antichi reperti che dovranno pulire, schedare, e conservare in apposite bustine.
Il laboratorio sarà preceduto da un incontro di formazione sul percorso e metodologico sulla parte operativa. Si richiede di portare un cappellino. Il materiale per il laboratorio sarà fornito dall’organizzazione. Info e prenotazione allo 060608

Workshop

Con l’archeologia si gioca ma non si scherza

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 17:30 à 19:30

Bambini

Lazio, Roma, Roma

Museo di Casal de' Pazzi

Via Egidio Galbani, 6 - 00156 Roma

Dopo la visita al Museo, adulti e bambini partecipano ad una “gara itinerante” per aspiranti archeologi nel “Giardino Pleistocenico”, identificando passo dopo passo rocce, fossili e manufatti preistorici con l’aiuto di reperti-guida, per finire con la simulazione di uno scavo archeologico.

Prenotazione obbligatoria allo 060608 entro le 24 ore prima dell'evento.

Workshop

Tutti PAZZI per l’archeologia

Gratuito

Sabato 18 giugno de 10:00 à 12:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Cerveteri

Necropoli della Banditaccia

43/5 via della Necropoli 00053 Cerveteri

Nella suggestiva cornice della necropoli della Banditaccia, a Cerveteri, sabato 18 giugno alle ore 17, verranno presentati al pubblico gli Scritti in onore di Gilda Bartoloni, insigne studiosa, allieva di Massimo Pallottino, il fondatore dell'etruscologia moderna. L'opera sarà presentata da un gruppo di studiosi e amici della Professoressa Bartoloni. Saranno presenti la festeggiata, le curatrici del volume e gli autori.

Conferenza

Presentazione degli Scritti in Onore di Gilda Bartoloni
Presentazione del volume “Mediterranea - Studi e ricerche sul Mediterraneo antico
Leggere il Passato, Costruire il Futuro“

Gratuito

Sabato 18 giugno de 17:00 à 19:00

Adulti

Scuole :

Superiori

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle

Lazio, Roma, Roma

Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo

50 Lungotevere Castello 00193 Roma

http://castelsantangelo.beniculturali.it

Costruito come mausoleo dell'imperatore Publio Elio Traiano Adriano (76-138 d.C.) e sepolcro dinastico per la famiglia degli Antonini, con l'imperatore Aureliano prima e con Onorio poi, l'imponente mole fu inclusa nella cinta muraria di Roma e trasformata in una sorta di fortilizio per la difesa della città. Per queste sue prerogative, sin da allora, acquisì l'appellativo di castellum, al quale si aggiungerà, in epoca altomedievale, quello di sancti Angeli dalla leggenda della visione dell'arcangelo Michele che rinserra la spada a testimoniare la fine della pestilenza.

Conferenza

Pillole adrianee
In occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia il Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo propone il programma di approfondimenti 'Pillole adrianee' per condurre il pubblico alla scoperta della storia archeologica del Monumento. Gli approfondimenti sono a cura di A. Gobbi, M. Cardosa, A. Coletta, M. Valenti.



Programma:


Venerdì 17 giugno, ore 15.00-19.00 - Sala della Biblioteca


15.00-15.30
”Adriano e le zucche. Topografia e architettura adrianea al centro del potere”


16.00-16.30
“Mogli, amici, amanti. Figure della corte e della famiglia di Adriano”


17.00-17.30
“Da Mausolo ad Adriano. L’evoluzione di un’architettura funeraria”


18.00-18.30
“Il mausoleo di Adriano: riscoperta, distruzione e valorizzazione”




Sabato 18 giugno ore 10.00-14.00 - Sala della Biblioteca


10.30-11.00
”Adriano e le zucche. Topografia e architettura adrianea al centro del potere”


11.30-12.00
“Da Mausolo ad Adriano. L’evoluzione di un’architettura funeraria”


12.30-13.00
“Il mausoleo di Adriano: riscoperta, distruzione e valorizzazione”


Domenica 19 giugno ore 10.00-14.00 - Sala della Biblioteca


10.30-11.00
”Adriano e le zucche. Topografia e architettura adrianea al centro del potere”


11.30-12.00
“Mogli, amici, amanti. Figure della corte e della famiglia di Adriano”


12.30-13.00
“Il mausoleo di Adriano: riscoperta, distruzione e valorizzazione”


Le conferenze di approfondimento son incluse nel biglietto d'ingresso al Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo. L'accesso è libero fino a esaurimento dei posti.

12.00 €, Ci sono tariffe scontate

Domenica 19 giugno de 10:00 à 14:00 Sabato 18 giugno de 10:00 à 14:00 Venerdì 17 giugno de 15:00 à 19:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Arco di Malborghetto

via Barlassina, 1 - 00036 Roma

www.soprintendenzaspecialeroma.it

Il casale che oggi ospita un Antiquarium era, in origine, un arco quadrifronte a pianta rettangolare, su quattro pilastri in laterizio, coronato da un attico a copertura piana. La presenza di un arco onorario sulla via Flaminia, risalente al IV secolo d.C., è stata messa in relazione alla discesa delle truppe di Costantino da settentrione proprio lungo questa strada per opporsi a quelle dell’imperatore Massenzio.
Nel corso del tempo l’arco ha subito numerose trasformazioni sia strutturali che funzionali. Negli anni '80 del 1900 l'area è stata al centro di importanti studi che hanno trasformato il casale in Antiquarium.

Visita guidata

JEA all’insegna dell’inclusione ad Arco di Malborghetto
Il Servizio Educativo, affidato a Barbara Rossi, ha realizzato una visita guidata all’insegna dell’inclusione ad Arco di Malborghetto. In collaborazione con l’associazione Roda onlus Roma domenica 19 giugno si terrà un’iniziativa dalle 16.00 alle 18.30 presso l’area archeologica proseguendo l’attività del Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, nella promozione dell’inclusione e dell’accessibilità nei luoghi della cultura. L’iniziativa rientra in un ciclo di visite guidate con associazioni di persone con disabilità per diffondere la conoscenza e la fruizione dei luoghi della cultura in maniera sempre più mirata.

Gratuito

Domenica 19 giugno de 16:00 à 18:30

Qualunque pubblico

Accessibilità

Difficoltà motorie/sedie a rotelle, Disabilità visiva, Disabilità uditiva, Disabilità mentale

Lazio, Roma, Tivoli

Istituto Villa Adriana e Villa d'Este - VILLAE (MiC)

Villa d'Este, piazza Trento, 5 TIVOLI

Villa Adriana, Largo Marguerite Yourcenar, 1
00019 Villa Adriana-TIVOLI

Santuario di Ercole Vincitore, via degli Stabilimenti, 5
00019 TIVOLI

Mensa Ponderaria,
Piazza del Duomo, 4
00019 TIVOLI

levillae.com

L'Istituto Villa Adriana e Villa d'Este comprende, oltre ai due siti da cui prende il nome, il Santuario di Ercole Vincitore e la Mensa Ponderaria.

Visita guidata

VILLAE (Tivoli). Giornate Europee dell’Archeologia 2022
Villa Adriana, 17 giugno, ore 16.00
VILLAE A 360°
L’arte di abitare presso i romani

Villa Adriana, Mouseia, 18 giugno, ore 11.00
MENS SANA IN CORPORE SANO: ESEMPI DI STATUARIA IDEALE A VILLA ADRIANA
Aspettando la mostra “Umano troppo Umano“

Villa d’Este, 18 giugno, ore 16.00
LA VILLA PRIMA DELLA VILLA.
Romani e Tiburtini prima di Ippolito

Santuario di Ercole Vincitore e Mensa Ponderaria, 19 giugno, ore 16.00
PECUNIA NON OLET!
Mercanti e merci sotto il segno di Ercole
Venerdì 17 giugno de 16:00 à 17:00 (Villa Adriana, VILLAE A 360° L’arte di abitare presso i Romani)Sabato 18 giugno de 11:00 à 12:00 (Villa Adriana, MENS SANA IN CORPORE SANO: ESEMPI DI STATUARIA IDEALE A VILLA ADRIANA Aspettando la mostra “Umano troppo Umano“)Sabato 18 giugno de 16:00 à 17:00 (Villa d’Este, LA VILLA PRIMA DELLA VILLA)Domenica 19 giugno de 16:00 à 18:00 (Santuario di Ercole Vincitore e Mensa Ponderaria, PECUNIA NON OLET! Mercanti e merci sotto il segno di Ercole)

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Parco archeologico del Colosseo

Piazza Santa Maria Nova 53

https://parcocolosseo.it

Il Parco archeologico del Colosseo è stato istituito nel 2017 come istituto dotato di autonomia speciale con il compito di provvedere alla tutela e alla valorizzazione dell’area archeologica centrale di Roma.
Il territorio del Parco racchiude sia aree e monumenti di competenza statale - Colosseo, Domus Aurea, Foro Romano, Palatino, Meta Sudans, Arco di Costantino, Auditoria di Adriano e Colonna Traiana - sia in consegna a Roma Capitale - Circo Massimo, Fori Imperiali - nonché il patrimonio ecclesiastico costituito dalle chiese su via dei Fori imperiali e sul Palatino.
La mission del Parco archeologico del Colosseo si declina attraverso una costante educazione alla memoria, nella relazione con un

Contenuto digitale

A zonzo con Tarpea. 1.Il Colosseo
Su Spotify il primo podcast del Parco archeologico del Colosseo pensato e realizzato per bambini e bambine: “A zonzo con Tarpea. 1.Il Colosseo“, realizzato in collaborazione con Archeokids.

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 12:00 à 23:00

Bambini, Scuole

Scuole :

Scuole dell’infanzia, Elementari

Accoglienza di gruppi scolastici

Sulle tracce di Romolo. Il primo appuntamento per le famiglie di Affido Culturale
Sabato 9 aprile alle ore 16.00 il Parco archeologico del Colosseo organizza la caccia al tesoro “Sulle tracce di Romolo”. Bambini e genitori saranno accompagnati lungo le pendici meridionali del colle Palatino alla scoperta della storia e dei segreti della fondazione della città. “Sulle tracce di Romolo” è una visita guidata al settore delle pendici meridionali del Palatino in modalità «caccia al tesoro» in 5 tappe, rivolta a un pubblico di età compresa tra i 6 e i 12 anni.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 16:00 à 18:00

Bambini, Famiglie

Scuole :

Elementari, Medie

I temi affrontati in ogni tappa riguardano per lo più il mondo animale spesso protagonista dei miti di Roma, e consentono il racconto dei primi secoli di vita del colle Palatino. E, alla fine del percorso, un vero tesoro attende i giovani partecipanti!

Circuito di scoperta

Apertura straordinaria dell'Aula Isiaca
Apertura straordinaria dell'Aula Isiaca sul Palatino, un ambiente riccamente affrescato da pitture, databili intorno al 30 a.C., che presentano numerosi richiami all’Egitto e alla dea Iside, come fiori di loto, serpenti, vasi rituali e ghirlande di rose. Partecipazione gratuita per i possessori di un qualunque biglietto di ingresso al Foro Romano / Palatino in corso di validità.


Gratuito

Domenica 19 giugno de 09:30 à 12:30

Bambini, Famiglie, Adulti

Visita guidata

Visita del Tempio di Venere e Roma e della mostra “Giacomo Boni. L'alba della modernità“ allestita nel nuovo Museo del Foro Romano
Visita con un'archeologa alla cella di Roma del Tempio di Venere e Roma e alla sezione della mostra “Giacomo Boni. L'alba della modernità“ allestita nel nuovo Museo del Foro Romano.
Partecipazione gratuita per i possessori di un qualunque biglietto di ingresso al Foro Romano / Palatino in corso di validità.
L'appuntamento è presso l'ingresso del Museo del Foro Romano all'orario indicato.
Numero massimo: 20 partecipanti.
Durata: 60 minuti ca.
Per prenotare inviare un'email a: pa-colosseo.didattica@beniculturali.it; cell. 3316739888

Gratuito

Domenica 19 giugno de 16:00 à 18:00

Bambini, Famiglie, Adulti

Workshop

Laboratorio per bambini. Tutti pronti per conoscere Emilio?
Vi aspettiamo numerosi domenica 19 giugno alle 17:00 al Palatino per scoprire la storia del gabbiano più famoso del PArCo e giocare tutti insieme nel giardino di Vigna Barberini.
Ci saranno tante sorprese e molto altro...!
Attività consigliata per bambini dai 5 ai 10 anni, gratuita con prenotazione obbligatoria all'indirizzo mail pa-colosseo.didattica@beniculturali.it - tel. 33167393888

Gratuito

Domenica 19 giugno de 17:00 à 18:30 et de 00:00 à 00:00

Bambini, Famiglie, Scuole

Scuole :

Scuole dell’infanzia, Elementari

Lazio, Roma, Formello

Chiesa di San Michele Arcangelo a Formello...

via XX Settembre s.n.c, 00060 Formello RM

https://www.archeoclubformello.it/

Visita guidata virtuale alla chiesa di san Michele Arcangelo nel Centro storico di Formello. Edificio medievale in stile romanico in corso di recupero e restauro. Le indagini condotte negli ultimi cinque anni hanno messo in luce antichi affreschi, risalenti al XV secolo, successivamente scialbati.

Contenuto digitale

Un Futuro per il nostro Passato. La chiesa di San Michele Arcangelo a Formello. 2015 - 2022
Documentario che permette la conoscenza del processo di recupero della chiesa medievale, situata nel centro storico di Formello.
Il filmato è stato girato perché per un lungo periodo la chiesa sarà chiusa al pubblico, per motivi di sicurezza. Visione libera e gratuita.

Gratuito

Domenica 19 giugno de 10:00 à 10:20 et de 18:00 à 18:20Sabato 18 giugno de 10:00 à 10:20 et de 18:00 à 18:20Venerdì 17 giugno de 10:00 à 10:20 et de 18:00 à 18:20

Qualunque pubblico

Scuole :

Medie

Lazio, Roma, Roma

Pantheon

Piazza della Rotonda 00186 Roma

https://www.direzionemuseistataliroma.beniculturali.it/istituti/pantheon/

Tra gli edifici dell'antichità classica, il Pantheon è certamente quello che meglio si è conservato, in virtù della sua trasformazione in chiesa (Santa Maria ad Martyres) nel 609. La costruzione originaria fu eretta tra il 27 e il 25 a.C. per volere di Marco Vipsanio Agrippa in onore di Augusto e poi dedicata alle principali divinità della famiglia Giulio Claudia.

Le sue forme attuali risalgono ai primi anni del regno di Adriano (118-125). Un enorme muro cilindrico (la Rotonda) di oltre 6 metri di spessore sorregge la monumentale cupola, la più grande volta realizzata in muratura, del diametro di 43,30 metri e pari altezza.

Visita guidata

Visite guidate al Pantheon
In occasione delle Giornate Europee dell'Archeologia il Pantheon propone al pubblico alcune visite guidate che verteranno sull'accentuazione delle note archeologiche del sito e della sua peculiare collocazione nell’ambito della monumentalizzazione del Campo Marzio.

Visite guidate

17 GIUGNO, 10.00

18 GIUGNO, 10.00


19 GIUGNO, 15.00


(Per informazioni e prenotazioni, chiamare lo 06/68300230 oppure rivolgersi al personale del monumento)

Gratuito

Domenica 19 giugno de 15:00 à 16:00 Sabato 18 giugno de 10:00 à 11:00 Venerdì 17 giugno de 10:00 à 11:00

Qualunque pubblico

Lazio, Roma, Roma

Via Latina Antica

Davanti Porta Latina (Via di Porta Latina)

Qual é il modo migliore per conoscere la storia di una delle più antiche strade romane, se non percorrendone un tratto? L'antica Via Latina ha tanto da raccontare e molto da mostrare. Camminiamo insieme, a passo lento, visitando alcuni dei suoi monumenti più caratteristici. La Grande Storia è sotto i nostri piedi, basta solo saperla ascoltare.
L'evento è curato dagli archeologi, dagli architetti e dalle guide turistiche abilitate dell'Antica Via Latina APS, nell'ambito delle attività di conoscenza, valorizzazione e fruizione della Via Latina.

Visita guidata

INCONTRIAMOCI SULLA LATINA: passeggiando tra I e II miglio
Qual é il modo migliore per conoscere la storia di una delle più antiche strade romane, se non percorrendone un tratto? L'antica Via Latina ha tanto da raccontare e molto da mostrare. Camminiamo insieme, a passo lento, visitando alcuni dei suoi monumenti più caratteristici. La Grande Storia è sotto i nostri piedi, basta solo saperla ascoltare.

⏩️ COSA VEDREMO
La visita interesserà il tratto finale del I miglio e quello iniziale del II della Via Latina, toccando le seguenti tappe:
- Basilica di San Giovanni a Porta Latina
- San Giovanni in Oleo
- Porta Latina e Mura Aureliane
- colombari dei Padri Marianisti
- resti archeologici di Piazza Galeria
- la cosiddetta Torre dell'Angelo

INFORMAZIONI UTILI
APPUNTAMENTO: accanto alla torre destra di Porta Latina, sul marciapiede che costeggia l'area verde ai piedi delle Mura;

DURATA: 2 ore;
Nel rispetto degli orari stabiliti, si consiglia di presentarsi all’appuntamento con 10 minuti d'anticipo rispetto l'inizio della visita.

COSTO: visita guidata GRATUITA + € 1,50 noleggio radiolina (compresi nel costo vengono forniti auricolari nuovi e confezionati ma chi lo preferisce può usare i propri);

IMPORTANTE: preghiamo i partecipanti di comunicare SEMPRE e con anticipo la disdetta della prenotazione.
Per la vostra e nostra sicurezza, in tutti i nostri eventi seguiremo obbligatoriamente queste regole:
1) uso della mascherina e sanificazione delle mani per le guide e tutti i partecipanti;
2) distanziamento interpersonale di almeno un metro tra ogni partecipante e divieto di assembramento;
3) chi è sottoposto a misure di quarantena e/o ha sintomi influenzali quali febbre, raffreddore e tosse, per la sicurezza e nel rispetto di tutti non può partecipare agli eventi dell’Associazione;

“ICONTRIAMOCI SULLA LATINA“ è un ciclo di
appuntamenti a cura degli archeologi, degli architetti e delle guide turistiche abilitate dell'Antica Via Latina APS, aperti a tutti.
Tali appuntamenti sono l'occasione per conoscere da vicino l'antica Via Latina partecipando alle nostre visite guidate e agli incontri di dibattito con voi cittadini.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 09:00 à 11:00

Qualunque pubblico

Scuole :

Scuole dell’infanzia, Elementari, Medie, Superiori

Lazio, Viterbo, Tarquinia

Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia

1 p.zza Cavour, Tarquinia

Il museo ha sede nello splendido Palazzo Vitelleschi, costruito fra il 1436 ed il 1439. L’edificio, uno dei più importanti monumenti del primo Rinascimento nel Lazio. Passato alla famiglia Soderini, nel 1900 il palazzo fu acquistato dal Comune di Tarquinia che, nel 1916, lo dette in consegna perpetua allo Stato perché lo destinasse a sede del Museo Archeologico. Inaugurato nel 1924 con la fusione di due storiche collezioni ottocentesche, la raccolta comunale e la collezione privata dei conti Bruschi-Falgari, il Museo è andato via via arricchendosi con l’immissione dei materiali provenienti dagli scavi condotti nell'area dell’antica città etrusca e delle sue vaste necropoli.
Museo archeologico nazionale di Tarquinia ora fa parte del Parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia.

Conferenza

“Documentare l'arte con l'arte. Le pitture delle tombe etrusche di Tarquinia nell'opera di Adolfo Ajelli“
Il 17 giugno a Tarquinia, alle ore 17, presso Palazzo Vitelleschi, sede del Museo Archeologico Nazionale, in occasione delle giornate europee dell'archeologia, il Parco archeologico di Cerveteri e Tarquinia porrà sotto i riflettori uno dei suoi “gioielli“ più preziosi : il patrimonio delle tombe dipinte. Al centro dell'attenzione e della riflessione collettiva sarà il tema della “fortuna“ delle pitture di Tarquinia e della trasmissione dell'immaginario visivo legato a questi straordinari cicli pittorici. Lo spunto per la discussione sarà offerto dalla presentazione del volume postumo di Mariolina Cataldi “Documentare l'arte con l'arte. Le pitture delle tombe etrusche di Tarquinia nell'opera di Adolfo Ajelli“.

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 17:00 à 19:00

Adulti

Lazio, Viterbo, Tuscania

Tuscania - Necropoli di Madonna dell'Olivo

Strada dell'Olivo, snc

Giornate Europee dell'Archeologia 2022 a Tuscania

Visita guidata

Visita alla Necropoli di Madonna dell'Olivo e alla Grotta della Regina
Visita della Necropoli di Madonna dell'Olivo e della Grotta della Regina. Il sito è costituito da un complesso ipogeo di età etrusca e da una necropoli utilizzata tra il V secolo a.C. e il I secolo d.C.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 10:30 à 11:30 et de 11:30 à 12:30Venerdì 17 giugno de 10:30 à 11:30 et de 11:30 à 12:30

Qualunque pubblico

Scuole :

Elementari, Medie, Superiori

Circuito di scoperta

Trekking tra il centro storico di Tuscania e la valle del fiume Marta
Trekking attraverso il centro storico medievale e la valle del Fiume Marta, all'interno della Riserva Naturale Regionale di Tuscania. Passaggio nelle necropoli di Guado Cinto e Ara del Tufo e visita della Grotta della Regina.

Gratuito

Venerdì 17 giugno de 17:00 à 20:00

Qualunque pubblico

Workshop

Introduzione all'archeologia e simulazione di scavo archeologico
Lezione di introduzione all'archeologia e simulazione di uno scavo archeologico nella Necropoli di Madonna dell'Olivo.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 10:00 à 12:00

Bambini, Famiglie, Scuole

Scuole :

Elementari, Medie, Superiori

Visita guidata

Visita al Museo Archeologico Nazionale di Tuscania
Visita al Museo Archeologico Nazionale di Tuscania. Alla scoperta della fase etrusca del centro di Tuscania attraverso i reperti provenienti dalle necropoli del territorio.

Gratuito

Sabato 18 giugno de 16:00 à 17:30

Qualunque pubblico

Visita guidata

Visita al sito archeologico di Capanna di Sasso
Visita guidata al sito archeologico di epoca etrusca di Capanna di Sasso in località Poggio Colone. Partenza da Piazza Italia a Tuscania.

Gratuito

Domenica 19 giugno de 09:30 à 11:00

Qualunque pubblico

-->