Toscana, Massa-Carrara, Carrara

Cave di Gioia | Associazione Nazionale Archeologi

Offerta digitale - Video e podcast online

1 strada comunale Colonnata 54033 Colonnata

aggiungere

La storia millenaria di Carrara è legata in maniera indissolubile alla coltivazione del marmo infatti: "noi siamo quelle pietre”. Quando da un’area di bonifica, esce "un blocco romano” o affiorano i resti di "una tagliata romana” è indispensabile che ciascuno sappia come muoversi, chi contattare, verificare cosa nascondano le notae riportate su di un semilavorato e quali importanti informazioni inerenti la cultura materiale di un mondo passato ci possano trasmettere. Per questo è indispensabile riuscire a coinvolgere ed interessare chi quotidianamente è a contatto diretto con il marmo, ovvero i cavatori, perché essi stessi divengano i principali artefici della tutela di questo patrimonio, limitandone, la distruzione e la dispersione.

Offerta digitale - Video e podcast online

Offerta digitale - Video e podcast online

Noi siamo quelle pietre

Breve video girato all'interno delle Cave di Gioia nel comprensorio estrattivo di Carrara (MS) in quelle che furono le Cave Lunensi.
Si tratta di un "contesto archeologico" ovvero, di un'area estrattiva già utilizzata dai romani nel periodo Repubblicano ed Imperiale sino al IV secolo d.C. (Autore: Giovanni Gatti).

Gratuito

Qualunque pubblico

Contatto stampa :

Oriana Cerbone

ufficiostampa@archeologi.org

+39 3398448384

  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 1

Mappa di accesso

10.146534 44.082295