Campania, Salerno, Pontecagnano Faiano

Museo archeologico di Pontecagnano

Gratuito a titolo straordinarioVenerdì 19 giugno

A pagamentoSabato 20 giugno, Domenica 21 giugno

Via Lucania - 84036 Pontecagnano Faiano (SA)

www.polomusealecampania.beniculturali.it
aggiungere

Il Museo Archeologico Nazionale intitolato agli 'Etruschi di Frontiera' raccoglie i reperti provenienti dal centro villanoviano ed etrusco-campano di Pontecagnano. Si tratta di un patrimonio di inestimabile valore, il cui nucleo più consistente è rappresentato dai reperti provenienti dalle oltre 9000 sepolture scavate nelle necropoli di Pontecagnano negli ultimi cinquant’anni.

Esposizione

Esposizione

L’eleganza del cigno. Nuove scoperte per nuovi racconti

In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia, il Museo archeologico di Pontecagnano in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino presenta al pubblico una recentissima scoperta: un contesto funerario di eccezionale rilievo, scoperto a Pontecagnano nello scorso mese di febbraio. La sepoltura, databile alla metà del VI secolo a.C., appartiene ad una tipologia piuttosto rara a Pontecagnano – quella delle cosiddette "tombe a cubo”, ben documentate in altri luoghi della Campania antica, riservate a individui di rango sociale privilegiato e caratterizzate da un grande vaso contenenti le ossa combuste del defunto, posto all’interno di un blocco di pietra. In questo caso il cinerario è costituito da un pregevole cratere di importazione corinzia decorato con eleganti figure di animali: cigni, pantere e cervi. L’incinerazione è un elemento di distinzione rispetto al più diffuso rituale dell’inumazione, e il cratere, vaso da vino assume un doppio significato simbolico: quello che allude alla trasformazione del mosto in vino attraverso la fermentazione e quello che evoca, tramite la cremazione, il passaggio dalla condizione mortale all’immortalità.
Anche in questa occasione il ricco patrimonio archeologico della città, in gran parte custodito ancora nel sottosuolo, e la possibilità di esposizione immediata al #MAP, hanno assicurato un percorso che in tempi molto rapidi ha condotto dallo scavo alla fruizione delle nuove scoperte da parte di pubblico e visitatori.
La mostra- visitabile fino al 27 settembre, sarà inaugurata alle ore 18.00 con Gina Tomay, direttore del Museo e Daniela Citro, archeologa che ha seguito i lavori di scavo.

Gratuito

Venerdì 19 giugno de 18:00 à 19:00

Qualunque pubblico

Contatto stampa :

Diana Savella Alessia Fuscone,

drm-cam.comunicazione@beniculturali; pm-cam.promozione@beniculturali.it

0812294478

  • Tomba a cubo, Pontecagnano Vi secolo a.C.

Mappa di accesso

14.8800089 40.6401607